Blitz quotidiano
powered by aruba

Fa jogging e muore: corpo trovato in fossato

VENEZIA – Un uomo di 46 anni era uscito per andare a correre come faceva spesso, ma non è più tornato a casa. L’uomo è stato trovato morto in un fosso la mattina del 4 aprile da tre donne che stavano passeggiando in via Canaletto a Gardigiano di Scorzè, in provincia di Venezia. L’uomo, padre di famiglia e di origini ucraine, era residente a Gardigiano e potrebbe aver avuto un malore letale durante lo jogging.

Il Gazzettino nell’edizione di Venezia-Mestre scrive che il corpo privo di vita dell’uomo è stato trovato da altre tre donne che stavano facendo footing:

“Vedono il corpo di un uomo in un fosso mentre fanno footing: macabra scoperta questa mattina lungo via Canaletto a Gardigiano di Scorzè, dove tre donne hanno scoperto il cadavere di un 46enne colpito probabilmente da un malore mentre stava correndo.

La vittima, residente a Gardigiano, era in abiti sportivi e scarpe per fare footing. Si tratta di un cittadino ucraino da anni residente in Italia, padre di quattro figli e perfettamente integrato nella comunità gardigianese. Gli inquirenti stanno cercando di stabilire le esatte cause del decesso anche se, secondo una prima analisi, il corpo non presenterebbe segni di traumi dovuti a un investimento”.


PER SAPERNE DI PIU'