Cronaca Italia

Vasto, gip convalida arresto Fabio Di Lello per l’omicidio di Italo D’Elisa

Fabio Di Lello, gip convalida arresto per l'omicidio di Italo D'Elisa

VASTO – Fabio Di Lello resta in carcere a Vasto con l’accusa di omicidio volontario e premeditato. L’uomo è accusato di aver sparato diversi colpi di pistola e ucciso Italo D’Elisa, il giovane che sette mesi prima aveva travolto e ucciso con la sua auto la moglie Roberta. Un omicidio dettato dalla rabbia e dalla sete di vendetta per la morte della moglie, che aveva appena scoperto di essere incinta.

La mattina di sabato 4 febbraio il gip ha eseguito l’interrogatorio di garanzia, in cui Di Lello si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nella casa circondariale di Torre Sinello si alternano a fargli visita gli avvocati difensori, Giovanni Cerella e Pierpaolo Andreoni. Dicono che il panettiere sta male, alterna lunghi silenzi a interminabili momenti di pianto:

“Anche questa mattina sono andato. Ancora una volta ci siamo abbracciati – racconta Andreoni – Ha bisogno di calore umano”.

Di Lello è accusato di aver ucciso mercoledì 1 febbraio, con tre colpi di pistola, il giovane che nel luglio scorso causò l’incidente stradale nel quale morì sua moglie Roberta. L’uomo è stato messo in isolamento ed è sorvegliato a vista dagli agenti della polizia penitenziaria poiché dato il suo stato mentale si teme un gesto disperato o un tentativo di togliersi la vita.

 

To Top