Cronaca Italia

Facebook: gli insulti a Don Biancalani, il prete “antifascista” che porta i migranti in piscina a Pistoia

Facebook: gli insulti a Don Biancalani, il prete "antifascista" che porta i migranti in piscina a Pistoia

Facebook: gli insulti a Don Biancalani, il prete “antifascista” che porta i migranti in piscina a Pistoia

ROMA – Facebook: gli insulti a Don Biancalani, il prete “antifascista” che porta i migranti in piscina a Pistoia. Ha portato il gruppo di profughi africani ospiti a Pistoia in piscina come premio per aver lavorato come cuochi e camerieri per la Onlus “Gli amici di Francesco”, poi ha postato le foto dei giovani nigeriani, gambiani e senegalesi felici in acqua: sui social sono piovuti insulti a don Biancalani, parroco di Vicofaro a Pistoia, prete che si autodichiara antifascista.

“e… oggi… Piscina ! Loro sono ma mia patria, i razzisti e i fascisti i miei nemici”: il post del prete è stato rapidamente bannato da Facebook, che ha invece lasciato lo spazio disponibile dei commenti, inutile dire pieni di livore contro migranti ma soprattutto contro il don politicizzato. Che non ha gradito e ha rilanciato: “24 ore BLOCCATO da FB a causa di questo POST!!!! Alcune foto di ragazzi africani in piscina è un problema per FB? L’impegno per l’accoglienza, la solidarietà, l’antirazzismo non fanno parte degli “standard” di comunicazione di Facebook? Intanto si è lasciato che, per un giorno intero, mi si insultasse e diffamasse senza che io avessi la possibilità di controbattere!  Qualcosa non mi torna… !”.

Non poteva mancare l’intervento social di Matteo Salvini che in un tweet ha scritto: “Questo Massimo Biancalani, prete anti-leghista, anti-fascista e anti-italiano, fa il parroco a Pistoia. Non è un fake! Buon bagnetto”.

 

To Top