Blitz quotidiano
powered by aruba

Napoli, fanno esplodere distributore sigarette per furto

Hanno fatto esplodere un distributore automatico per rubare soldi e sigarette a Napoli. Il titolare si sfoga: "E' la quinta volta che succede"

NAPOLI – Hanno fatto esplodere un distributore automatico per poter rubare sigarette e soldi. La rapina è avvenuta in via Epomeo, nel quartiere Soccavo di Napoli, e a metterla a segno sono stati due giovani ragazzi. Carmine Nappoi, titolare della tabaccheria, ha assistito alla rapina dalle telecamere di videosorveglianza e denuncia: “E’ già accaduto 5 volte”.

Il Mattino di Napoli scrive che il titolare del distributore ha osservato impotente la scena ripresa alle 2 di notte di venerdì 22 gennaio dalle telecamere di videosorveglianza sul posto:

“Nelle riprese si vedono due giovanissimi, cappellino e cappuccio per non farsi riconoscere, mentre si avvicinano al distriburore al civico 525. Si guardano intorno, poi infilano una bomba carta all’interno della macchinetta automatica ed aspettano l’esplosione. È un attimo. Dopo il boato il distributore viene letteralmente sventrato. Banconote, monetine e pacchetti di sigarette “volano” sul marciapiede. I due giovanissimi si allonanano, aspettano due minuti, poi entrano in azione e rubano più che possono.

Poi si riallontanano ma pochi secondi dopo sono di nuovo lì, con le mani nel distributore, per rubare quel poco che ancora resta nella macchinetta e sul marciapiede. In tutto la loro “azione” dura cinque minuti. «Tra sigarette e denaro il danno è stato di duemila euro, senza considerare che il distrubutore è inutilizzabile» spiega il titolare del bar. «Abbiamo denunciato tutto alle forze dell’ordine ma non è la prima volta che accade. Questo è il quinto episodio qui in zona. Abbiamo il sospetto che possa trattarsi di due giovani del quartiere»”.


PER SAPERNE DI PIU'