Cronaca Italia

Ferrari sul posto disabili a via Montenapoleone: ora il proprietario fa la vittima

Ferrari sul posto disabili a via Montenapoleone: ora il proprietario fa la vittima

Ferrari sul posto disabili a via Montenapoleone: ora il proprietario fa la vittima

ROMA – Ferrari sul posto disabili a via Montenapoleone: ora il proprietario fa la vittima. Ha deciso di uscire allo scoperto e difendersi il proprietario della Ferrari protagonista del diverbio con spinte e insulti al padre di un disabile che gli chiedeva di spostare la sua auto per permettergli di far scendere il figlio. Lo screzio, come è noto, è accaduto in via Montenapoleone a Milano qualche giorno fa: la FF coupé blu aveva invaso il posto disabili riservato.

Guido Malagutti, questo il suo nome, non ci sta a passare per il cattivo della situazione e dopo un lungo silenzio si è sfogato con la radiotelevisione svizzera da Lugano dove è residente da quattro anni. Si è dichiarato “vittima di un massacro mediatico per una mezza infrazione”.

Secondo Malagutti, “non è vero che ho malmenato il genitore con il pass. È stato lui a venirmi incontro caricando il pugno dietro di sé. Ho semplicemente proteso le braccia in avanti per proteggermi da una eventuale aggressione”. La parola passa ora agli avvocati: si sapeva della querela da parte del genitore del disabile, si apprende ora che una controquerela è già partita.

L’avvocato di Malagutti spiega che “il musetto della vettura invadeva di 20 centimetri il posteggio dei disabili. Ma il mio assistito era a bordo, aspettava la moglie e la figlia per una commissione”.

To Top