Cronaca Italia

Filippo Nogarin, minacce a sindaco M5s Livorno con foto proiettili

LIVORNO – “Sindaco se non autorizza la discarica, lo farà il suo successore. Ci pensi”. Recita così una lettera di minacce recapitata in Comune a Livorno e indirizzata al sindaco M5s Filippo Nogarin. A darne notizia è lo stesso primo cittadino, attraverso la sua pagina Facebook. Nel plico non c’erano proiettili veri, ma una foto di essi.

Nogarin commenta su Facebook: “Questa mattina è stata recapitata in Comune per posta questa lettera. Io credo che si tratti di uno scherzo di cattivo gusto. Non avendone però la certezza sono stato costretto a divulgare la notizia e a rivolgermi a Digos e polizia giudiziaria, che hanno aperto un’indagine”.

Nella lettera si fa espresso riferimento alla discarica di Bellabarba, l’impianto di smaltimento sito in località Limoncino realizzato per materiali inerti. L’impianto è al centro da 10 anni di uno scontro tra il Comune, l’azienda che lo ha realizzato (con 6 milioni di euro) e i proprietari di piccoli terreni vicini. Ma se il Pd era favorevole, i Cinquestelle sono contrari. E il sindaco è finito pure in un esposto dell’imprenditore che chiede anche un risarcimento di 54 milioni

Immediata la solidarietà dei gruppi parlamentari M5S di Camera e Senato. “Al sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, va tutta la nostra solidarietà e un invito ulteriore ad andare avanti per la strada tracciata in questi due anni. Non sarà certo una lettera di minacce a fermare la rivoluzione a 5 Stelle che il sindaco sta conducendo a Livorno. E lo invitiamo a tener duro sulla questione legata alla discarica anche se sappiamo non essercene bisogno, perché noi abbiamo questa abitudine di mantenere sempre ciò che annunciamo in campagna elettorale”.

San raffaele
To Top