Blitz quotidiano
powered by aruba

Filippo Nogarin, minacce a sindaco M5s Livorno con foto proiettili

LIVORNO – “Sindaco se non autorizza la discarica, lo farà il suo successore. Ci pensi”. Recita così una lettera di minacce recapitata in Comune a Livorno e indirizzata al sindaco M5s Filippo Nogarin. A darne notizia è lo stesso primo cittadino, attraverso la sua pagina Facebook. Nel plico non c’erano proiettili veri, ma una foto di essi.

Nogarin commenta su Facebook: “Questa mattina è stata recapitata in Comune per posta questa lettera. Io credo che si tratti di uno scherzo di cattivo gusto. Non avendone però la certezza sono stato costretto a divulgare la notizia e a rivolgermi a Digos e polizia giudiziaria, che hanno aperto un’indagine”.

Nella lettera si fa espresso riferimento alla discarica di Bellabarba, l’impianto di smaltimento sito in località Limoncino realizzato per materiali inerti. L’impianto è al centro da 10 anni di uno scontro tra il Comune, l’azienda che lo ha realizzato (con 6 milioni di euro) e i proprietari di piccoli terreni vicini. Ma se il Pd era favorevole, i Cinquestelle sono contrari. E il sindaco è finito pure in un esposto dell’imprenditore che chiede anche un risarcimento di 54 milioni

Immediata la solidarietà dei gruppi parlamentari M5S di Camera e Senato. “Al sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, va tutta la nostra solidarietà e un invito ulteriore ad andare avanti per la strada tracciata in questi due anni. Non sarà certo una lettera di minacce a fermare la rivoluzione a 5 Stelle che il sindaco sta conducendo a Livorno. E lo invitiamo a tener duro sulla questione legata alla discarica anche se sappiamo non essercene bisogno, perché noi abbiamo questa abitudine di mantenere sempre ciò che annunciamo in campagna elettorale”.

Immagine 1 di 2
  • nogarin02
  • Filippo Nogarin, minacce a sindaco M5s Livorno con foto proiettili
Immagine 1 di 2