Blitz quotidiano
powered by aruba

Filippo Raciti, restituiti casco e giubbotto a famiglia

Alla vigilia del nono anniversario della morte dell’ispettore di polizia durante il derby Catania-Palermo, restituiti alla famiglia casco e giubbotto indossati quel giorno.

CATANIA – A nove anni dalla morte dell’ispettore capo Filippo Raciti, avvenuta negli scontri che precedettero il derby Catania-Palermo, il suo casco e il suo giubbotto tornano a casa. Domani, 2 febbraio, nel giorno nono anniversario della tragedia, saranno riconsegnati alla sua famiglia.

Il poliziotto sarà ricordato con una cerimonia in piazza Spedini, a Catania, alla presenza, tra gli altri, del capo della Segreteria del dipartimento della Pubblica Sicurezza e presidente dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, il prefetto Vincenzo Panico, in rappresentanza del Capo della Polizia, e del Questore di Catania, Marcello Cardona.

Sarà deposta una corona d’alloro davanti al monumento che ricorda il poliziotto caduto in servizio. La lapide è stata realizzata dall’Associazione Polizia di Stato di Catania e dalle Guardie al Pantheon di Catania, di cui Filippo Raciti era socio benemerito. Saranno poi consegnati alla vedova di Raciti, la signora Marisa Grasso, il casco e la giubba che Filippo indossava quella sera. Successivamente, nella chiesa di San Nicolò l’Arena, in piazza Dante, sarà officiata una messa. A termine sarà scoperta una lapide dedicata a Filippo Raciti dall’Associazione nazionale polizia di Stato.

Filippo Raciti, restituiti casco e giubbotto a famiglia

Filippo Raciti, restituiti casco e giubbotto a famiglia

Filippo Raciti, restituiti casco e giubbotto a famiglia

Filippo Raciti, restituiti casco e giubbotto a famiglia