Blitz quotidiano
powered by aruba

Finale Emilia, “la nuova maestra è manesca”. Choc alle elementari

MODENA – Sberle e tirate di capelli: è choc alla scuola elementare Castelfranchi di Finale Emilia e Massa (Modena) dove la maestra nuova arrivata si sarebbe sfogata così sui piccoli alunni.

A denunciare i presunti maltrattamenti è stato uno dei papà coinvolti che si è subito rivolto alla Preside per avere spiegazioni. La dirigente, Annalisa Maini, ha fatto sapere di volere ascoltare l’insegnante, che lavora nella scuola da pochissimo, non escludendo l’avvio di un procedimento disciplinare se le vicende raccontate dai bambini dovessero rivelarsi veritiere. Per ora però non è scattata alcuna denuncia all’autorità giudiziaria.

I ragazzini al rientro da scuola hanno raccontato alle rispettive famiglie di almeno due episodi incresciosi: una sberla rifilata a un ragazzino e una tirata di capelli ad un altro.

Come riporta la Gazzetta di Modena,

la piccola comunità massese ha fatto quadrato per preservare i bambini da ripercussioni prima di tutto psicologiche e poi pedagogiche. In paese si sta discutendo su quanto avvenuto e in molti propendono per sostenere l’allontanamento dell’insegnante, che comunque aveva dato incoraggianti segnali di professionalità alle colleghe.

Tutto cancellato in poche ore di lezione senza altre maestre al suo fianco e una brutta storia che ancora non ha visto scrivere l’atto conclusivo per cui servirà un’attenta valutazione vista anche la delicatezza del caso e del coinvolgimento di minorenni.