Cronaca Italia

Firenze: bimbo di 22 mesi muore di meningite. Non era vaccinato

Firenze: bimbo di 22 mesi muore di meningite. Non era vaccinato

Firenze: bimbo di 22 mesi muore di meningite. Non era vaccinato (foto Ansa)

FIRENZE – Un bimbo di 22 mesi è morto all’Ospedale Meyer di Firenze colpito da meningite. Il laboratorio di immunologia del Meyer ha confermato la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo “C”. Il piccolo era giunto all’ospedale pediatrico fiorentino nella tarda serata di ieri a bordo di un’ambulanza dalla Lucchesia. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo, erano disperate: i medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma purtroppo il bimbo non ce l’ha fatta. Da quanto risulta il bambino non era stato vaccinato.

I familiari del piccolo, che aveva febbre alta, si sono rivolti ai sanitari dell’ospedale di Lucca che, vista la gravità della situazione e sospettando si trattasse di meningite, hanno disposto il trasferimento all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Sono state subito attivate le procedure di profilassi per i familiari del piccolo. La morte del bambino porta a 7 i decessi per meningite di tipo C nel 2016. Lo scorso anno i decessi per lo stesso ceppo di meningite erano stati 6. A questi si aggiungono un decesso per meningite di ceppo B e la morte, nel novembre scorso, di un paziente colpito da meningite pneumococcica. Complessivamente sono stati 60 i casi di meningite C registrati in Toscana dal 2015 a oggi, 31 lo scorso anno e 29 in quello in corso.

Il piccolo viveva a Porcari (Lucca). E’ stata immediatamente coinvolta l’igiene Pubblica di Lucca dell’Azienda Usl Toscana nord ovest e già nel corso della notte all’ospedale San Luca sono stati sottoposti a profilassi i bambini che frequentavano lo stesso asilo nido del piccolo, il “Mary Poppins“, ed i parenti. Tutte le persone sottoposte a profilassi saranno soggette a sorveglianza sanitaria per 10 giorni. Il bambino, sempre secondo quanto reso noto dalla Azienda Usl Toscana Nord-Ovest, è stato accompagnato dai genitori poco dopo le 18:30 di ieri al pronto soccorso di Lucca, dopo essere stato visitato dal proprio pediatra di libera scelta.

Il bambino, già molto sofferente e con febbre alta, è stato trattenuto in codice rosso e al pronto soccorso si sono recati gli specialisti interessati e sono stati effettuati i prelievi e gli esami del caso, che hanno evidenziato una situazione molto complessa. Visto il quadro clinico, che ha subito fatto pensare ad una sepsi meningoccica, è stata avviata un’idonea terapia ed è stato disposto il trasferimento a Firenze: l’ambulanza con anestesista a bordo è partita dal San Luca poco dopo le 20 per l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

To Top