Cronaca Italia

Fiumicino, auto è sporca: cliente picchia e manda in coma titolare autolavaggio

Fiumicino, auto è sporca: cliente picchia e manda in coma titolare autolavaggio

Fiumicino, auto è sporca: cliente picchia e manda in coma titolare autolavaggio

ROMA – L’auto non era lavata bene e così il cliente insoddisfatto ha iniziato a protestare, fino ad arrivare a picchiare il titolare dell’autolavaggio di Fiumicino, vicino Roma. Stefano Andreucci, 48 anni, è entrato in coma dopo aver ricevuto un fortissimo pugno in pieno volto per aver difeso il suo dipendente dagli insulti del violento cliente. Ora l’uomo è ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma in prognosi riservata. L’aggressore, 40 anni e originario di Ladispoli, è stato identificato e denunciato per lesioni aggravate.

Il sito TgCom 24 scrive che Andreucci era intervenuto per calmare il cliente, che accusava il dipendente originario del Bangladesh di non aver lavato bene l’auto:

“La macchina è sporca, non è stata lavata bene” si era lamentata una donna nei confronti del giovane dipendente del Bangladesh che aveva lavato la sua auto. Ne è nata una discussione, Andreucci è intervenuto per cercare di far ritornare la calma tra i due, ma a quel punto si è intromesso il marito della cliente che ha colpito con una gomitata il titolare, facendolo cadere all’indietro, dove ha sbattuto violentemente la testa.

Andreucci, rimasto a terra in un lago di sangue, è stato soccorso dal personale medico intervenuto e portato immediatamente all’ospedale. Al momento è tenuto sotto stretta osservazione in coma farmacologico. La polizia ha identificato l’aggressore, grazie anche ai filmati delle telecamere di sorveglianza: è un 40enne di Ladispoli denunciato a piede libero. La procura di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta per lesioni aggravate”.

To Top