Blitz quotidiano
powered by aruba

Fiumicino, falso allarme per un trolley abbandonato

FIUMICINO (ROMA) – Allarme all’aeroporto romano di Fiumicino giovedì pomeriggio, 15 settembre. A far scattare l’allerta è stato un trolley abbandonato. Ma si trattava di un falso allarme. Gli artificieri della Polaria che sono intervenuti, infatti, hanno aperto con una micro carica comandata a distanza la valigia e dentro vi hanno trovato solo abiti ed effetti personali.

Il bagaglio era stato lasciato incustodito su una strada secondaria che corre parallela davanti ad uno dei parcheggi multipiano, lontano dai terminal. Vista la zona del ritrovamento, non si è pertanto avuto alcun riflesso sull’operatività di scalo che, durante l’intervento degli artificieri durato una decina di minuti, è quindi proseguita regolarmente.

Non è la prima volta che scatta un falso allarme all’aeroporto Leonardo da Vinci. Lo scorso 9 giugno un’auto regolarmente parcheggiata da oltre due mesi al parcheggio lunga sosta dell’aeroporto è stata fatta brillare dagli artificieri della Polizia di frontiera perché appartenente ad un presunto foreign fighter, di nazionalità inglese ma originario dello Sri Lanka, che si sospetta si trovi ora a combattere in Siria.

All’interno della vettura, una monovolume Seat Alhambra con targa inglese, aperta intorno all’una di notte con una micro-carica di esplosivo azionata a distanza, non è stato trovato nulla di sospetto.