Blitz quotidiano
powered by aruba

Foggia, ghetto braccianti: ivoriano accoltella a morte maliano

ROMA – Foggia, ghetto braccianti: ivoriano accoltella a morte maliano. Un cittadino di nazionalità maliana di 34 anni è stato ucciso nel corso di un litigio avvenuto ieri sera all’interno del ‘Gran Ghetto’, il campo di baracche che si trova nelle campagne tra San Severo e Rignano Garganico in Puglia e che ospita attualmente circa 2000 braccianti stagionali.

La vittima, secondo quanto ricostruito dai militari del Comando provinciale di Foggia che indagano sull’episodio, avrebbe avuto un acceso diverbio con un ivoriano, anche lui ospite della baraccopoli. Si sono affrontati con i coltelli e il malese sarebbe stato colpito più volte all’addome dai fendenti dell’ivoriano.

Trasportato presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, le condizioni del malese sono apparse subito molto gravi e a nulla sono valsi i tentativi dei sanitari di strapparlo alla morte, sopraggiunta nel corso della notte. L’ivoriano, la cui posizione è al vaglio degli inquirenti, è ora ricoverato all’ospedale Masselli Mascia di San Severo per piccole ferite e lesioni.