Blitz quotidiano
powered by aruba

Forestale, addio 1° gennaio 2017: risparmio di 124 milioni

Forestale, addio al glorioso corpo fondato nel 1822. I 7mila del corpo forestale in gran parte riceveranno i gradi corrispondenti nei carabinieri

ROMA – Forestale, addio 1° gennaio 2017: risparmio di 124 milioni. L’addio al Corpo forestale è fissato al primo gennaio del 2017. “I provvedimenti concernenti l’attribuzione delle funzioni, il trasferimento delle risorse strumentali e finanziarie e il transito del personale del Corpo forestale dello Stato” nei carabinieri e nelle altre forze o amministrazioni secondo i contingenti stabiliti, “hanno effetto contestualmente a decorrere dal primo gennaio 2017″. E’ quanto si legge nel decreto, attuativo della riforma della P.A, sulle forze di polizia e la forestale.

La razionalizzazione dei presidi di polizia e dei servizi navali, la gestione associata dei servizi strumentali delle forze e l’assorbimento dei corpo forestale nei carabinieri produrranno risparmi per i prossimi tre anni, tra il 2016 e il 2018, pari a quasi 126 milioni di euro. Così la relazione tecnica del decreto attuativo della riforma della P.A. su forestale e forze di polizia. I tecnici hanno anche calcolato i risparmi al netto degli oneri, quantificando il totale in poco meno di 124 milioni di euro.

Inoltre viene specificato, sia nel decreto che nella relazione tecnica, che a partite dal 2018, quindi a regime, i risparmi saranno di circa 58 milioni. Il ‘tesoretto’ per il 50% sarà reinvestito nelle forze di polizia per la revisione dei ruoli, mentre il restante 50% “è destinato al miglioramento dei saldi di finanza pubblica”.

“Il Corpo forestale è assorbito nell’Arma dei carabinieri”, si legge nel decreto, parole chiare per indicare la fine di una storia che risale al 1822. Saranno invece i vigili del Fuoco a occuparsi dello spegnimento degli incendi. I 7mila del corpo forestale italiano riceveranno quindi i gradi corrispondenti dentro l’Arma, a parte piccoli contingenti destinati ai vigili del fuoco, appunto, alla Guardia di Finanza e alla Polizia. Chi lo desidera, tra gli ormai ex forestali, può fare domanda per essere trasferito direttamente nella Pubblica amministrazione “compatibilmente con le esigenze di funzionalità”.