Blitz quotidiano
powered by aruba

Francesco Sali uccide figlio disabile e si toglie la vita

PAVIA – Gli ha sparato un colpo di pistola e poi si è tolto la vita con la stessa arma. Così Francesco Sali, agricoltore di 80 anni ha pensato di porre fine alle sue sofferenze e a quelle del figlio disabile, Carlo Alberto, di 50 anni.

A scoprire i due corpi ormai senza vita è stata la moglie dell’agricoltore, rientrata dopo la messa nella villetta dove la famiglia viveva alle porte di Pavia.

La tragedia si è consumata a Sant’Alessio con Vialone, comune ad una quindicina di km dal capoluogo. I carabinieri, giunti sul posto, hanno subito escluso altre ipotesi, oltre a quella dell’omicidio-suicidio.

Pare che da tempo Francesco Sali non nascondesse la sua preoccupazione per il futuro del figlio, disabile dalla nascita, considerando l’età avanzata dei genitori.


TAG: