Blitz quotidiano
powered by aruba

“Francobollo”, parola riservata alle Poste: AgCom riprende operatore

ROMA – ‘Francobollo’, ‘affrancatura’ e le relative traduzioni inglesi come ‘stamp’ spettano di diritto solo a Poste Italiane, in quanto titolare del servizio universale postale. Con questa motivazione l’Agcom, che governa anche questo settore, ha ordinato alla società Globe Postal Service di rimuovere “entro e non oltre il termine perentorio di 15 giorni della notifica della delibera” questi termini da tutti i prodotti offerti al pubblico e dalla documentazione informativa destinata alla clientela “in qualsiasi forma diffusa”.

L’Autorità, in una delibera approvata a settembre e pubblicata oggi sul proprio sito Internet, sottolinea infatti che la denominazione ‘francobollo’ (e quindi anche l’inglese ‘stamp’) è protetta dall’articolo 8 della Convenzione dell’Unione postale universale e riservata proprio al fornitore del servizio universale e sostanzialmente lo stesso vale per ‘affrancatura’. Niente da fare, quindi, per Globe Postal Service, che invia cartoline con adesivi pre-pagati denominati ‘stamp Gps’.