Blitz quotidiano
powered by aruba

Freddy Sorgato e Manuela Cacco, lettere in carcere: “Besitos” FOTO

ROMA – C’è una densa corrispondenza tra Manuela Cacco e Freddy Sorgato in carcere. La trasmissione Chi l’ha visto? è tornata sul caso di Isabella Noventa, scomparsa e uccisa il 15 gennaio scorso in circostanze ancora misteriose: per l’omicidio sono in carcere l’amante Freddy Sorgato, la sorella di questo Debora e la tabaccaia Manuela Cacco, altra amante di Sorgato e gelosissima della Noventa. Il corpo ancora non si trova, i tre non si decidono a rivelare particolari in questo senso, e ancora non è chiara la dinamica del delitto.

Qualcosa però si muove. Giorni fa Manuela Cacco, la prima a vuotare il sacco incolpando del delitto Debora Sorgato, ha chiesto di parlare con il pm. C’è stata quindi un’udienza per un incidente probatorio per acquisire le sue dichiarazioni davanti a tutte le parti coinvolte e ancora non sono stati divulgati i contenuti. Ma una cosa è certa: subito dopo, a sorpresa, anche Debora ha chiesto di rendere dichiarazioni ai magistrati. Per dire cosa? La verità? Un’altra ricostruzione del delitto?

E’ in questo scenario di amori, passioni, invidie e veleni che vanno lette le lettere che Manuela e Freddy si sono scambiati in carcere negli ultimi mesi, dopo l’arresto. E’ lei, innamoratissima, a rompere il silenzio e a scrivere un’appassionata dichiarazione d’amore: “Ciao amore mio, grande amore della mia vita, ottava meraviglia del mondo…mi manchi da morire”. La donna continua raccontando la forte difficoltà della sua vita in carcere ma non accenna minimamente all’accusa: ossia l’omicidio di Isabella.

E Freddy come risponde? Risponde con una lunga lettera in cui non accenna a sua volta al delitto, non risponde con altrettanta passione alla Cacco ma in compenso cerca di tirarle su il morale, lasciandole intravedere un’ipotetica vita a due una volta usciti dal carcere. E conclude: “Tieni duro, fatti forza. Besitos only for you”. Cosa intende Freddy con quel “tieni duro”? Solo un’espressione affettuosa a una persona cara o un implicito, velato, incoraggiamento a mantenere riserbo su come sono andati realmente i fatti?