Blitz quotidiano
powered by aruba

Fuga di monossido di carbonio dalla caldaia: donna muore, grave il marito

VENEZIA  –  Una anziana donna è morta, e il marito è ricoverato in ospedale in gravi condizioni, per una intossicazione da monossido di carbonio in seguito ad una fuga dalla caldaia. I due sono stati trovati nella loro abitazione a Mogliano Veneto (Treviso).

Sono stati i vicini a lanciare l’allarme, giovedì sera. Secondo una prima ipotesi, al vaglio delle verifiche tecniche in corso, la fuoriuscita di monossido potrebbe essere stata causata da una caldaia presente nell’abitazione. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Indagini sono in corso per stabilire la dinamica esatta del tragico incidente.

Come riferisce Andrea Zambenedetti sul Gazzettino, 

La vittima è una donna di 84 anni, Emilia Montagner, il ferito il marito di 85, Eugenio Ravagnan, che è stato immediatamente portato in camera iperbarica. La coppia è del Lido di Venezia e quella di Mogliano era la loro seconda casa. La caldaia aveva solo un anno di vita.

Al momento non è chiara la causa che ha provocato la fuoriuscita di monossido di carbonio né è stata resa nota l’identità della coppia che è stata colta di sorpresa dalla fuoriuscita.

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco di Treviso per mettere in sicurezza l’abitazione.


PER SAPERNE DI PIU'