Blitz quotidiano
powered by aruba

Furto a casa di Allegra Agnelli, arrestato un uomo

BRESCIA –  Furto a casa di Allegra Agnelli, arrestato a Desenzano del Garda, in provincia di Brescia, uno dei presunti responsabili. Si tratta di un cittadino kosovaro di 42 anni, fermato dai carabinieri durante un controllo.  Nella sua auto i militari hanno trovato un orologio di proprietà della famiglia Agnelli, del valore di circa 200mila euro.

Altra refurtiva, scrive Wilma Petenzi sul Corriere della Sera, è stata ritrovata anche in un residence occupato dall’arrestato, originario di Pristina.

Il furto era avvenuto alla fine di marzo, il giorno di Pasqua, nella villa di Allegra Agnelli, vedova dell’imprenditore Umberto Agnelli e madre di Andrea, presidente della Juventus. L’edificio si trova all’interno del parco della Mandria, alle porte di Torino.

Dalla villa erano spariti gioielli e monete antiche: i ladri non hanno osato portar via quadri o cose ingombranti dato il percorso “complicato” che hanno dovuto affrontare per la fuga. Si sarebbero riempiti le borse con quello che hanno trovato più o meno in vista mentre rovistavano ovunque.

A stupire fu il fatto che i ladri, tre o quattro secondo gli investigatori, sono riusciti ad entrare nella villa eludendo il servizio di videosorveglianza, i cani da guardia, rimasti muti, e i sistemi di allarme. Per questo motivo si ipotizza che qualcuno che lavora all’interno della tenuta possa aver fatto da basista.

Il furto venne stato scoperto alle 8 della mattina di Pasqua dal maggiordomo di Donna Allegra Agnelli, vedova di Umberto e madre di Andrea, presso la cui villa in Toscana la signora era ospite.


PER SAPERNE DI PIU'