Blitz quotidiano
powered by aruba

Gabriele Paolini bandito da Udine dopo comizio in boxer e…

Il disturbatore tv Gabriele Paolini si è spogliato a Udine per un comizio improvvisato in boxer. Il Comune lo ha bandito: foglio di via per 3 anni

UDINE – Ha improvvisato un comizio all’aperto a Udine fino a rimanere in boxer, ma causa freddo ha avvertito un malore ed è stato portato in ospedale. Gabriele Paolini, noto per le apparizioni di disturbo nel corso dei collegamenti esterni in diretta televisiva, ha scelto Udine per la sua “performance” la sera del 1° gennaio 2016. Una performance che non è passata certo inosservata e gli è costata un foglio di via obbligatorio di 3 anni: per questo tempo il disturbatore tv non potrà tornare nella città.

Tutto per Paolini inizia con una “tranquilla” serata in un locale di lap dance nella provincia di Udine, scrive l’Ansa, la sera del 1° gennaio. Il disturbatore tv, accompagnato da due star, si è poi recato a Udine dove arrivato sotto la loggia del Lionello, in piazza Libertà, ha iniziato a spogliarsi e ha improvvisato un comizio con tanto di megafono alla mano.

Rimasto in boxer, Paolini si è anche concesso un tuffo nella fontana della piazza, per poi accusare un malore insieme ad una delle accompagnatrici a causa del freddo ed essere portato in ospedale. Il suo comizio però non è passato inosservato e alcuni cittadini hanno chiamato la polizia.

Il risultato è stato un foglio di via obbligatorio notificato la sera del 1° gennaio dalla Questura di Udine con le accuse di allarme sociale e turbamento della tranquillità pubblica, foglio che implica il bando di Paolini dal Comune fino al 2019: per 3 anni infatti non potrà tornare nella città.