Cronaca Italia

Gabriele Simonacci morto a Roma: motorino investito da taxi

Gabriele Simonacci morto a Roma: motorino investito da taxi

ROMA – Incidente in centro a Roma tra un taxi e un motorino: la vittima, Gabriele Simonacci, tornava a casa dopo una notte di lavoro. Da appena due giorni era diventato padre di una bimba. Simonacci era un noto barman della capitale e lo schianto mortale è avvenuto nei pressi di Campo de’ Fiori dove c’è il locale in cui lavorava. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente; lo scontro è stato talmente violento che lo scooter è rimasto incastrato tra le ruote del taxi.

L’incidente è avvenuto in Corso Vittorio e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con il carro sollevamento e hanno liberato dalle lamiere la vittima, deceduta sul colpo.

Costanza Ignazzi scrive sul Messaggero:

Gabriele a Roma era conosciuto, aveva fatto il barman nei locali più in voga: all’Espargo a Maccarese e ora all’Argot di via dei Cappellari. Occhi chiari e simpatia travolgente, in molti lo avevano notato dietro il bancone a preparare cocktail sempre con il sorriso sulle labbra. Quello di ieri è stato il suo ultimo sabato sera: alle 5.40 il drammatico schianto che gli ha tolto la vita, quando su Facebook gli amici ancora gli facevano gli auguri per la nascita di Sofia. «Oggi è nato un sogno, il nostro sogno… Sofia», scriveva il 3 febbraio con tutta l’emozione di cui un papà può essere capace: pensava di avere una vita davanti, non di certo che quelle sarebbero state le uniche ore che avrebbe passato insieme a sua figlia.

To Top