Cronaca Italia

Gasolio artico: senza in montagna file di auto in panne, l’invernale non basta

Gasolio artico: senza in montagna file di auto in panne, l'invernale non basta

Gasolio artico: senza in montagna file di auto in panne, l’invernale non basta

ROMA – Gasolio artico: senza in montagna file di auto in panne, l’invernale non basta. Nella provincia di Belluno, sulle Dolomiti, la morsa del gelo ferma la colonnina del mercurio su temperature artiche: rabbrividiscono gli umani, si bloccano le auto. Sì, perché, in genere quelle alimentate a gasolio utilizzano quello invernale: per questo si sono registrate diverse file di auto ferme in attesa della rimozione del carro attrezzi, specie fra i turisti che in questi giorni hanno affollato le mete turistiche montane.

La lezione impartita dal gelo prodotto dall’irruzione di aria fredda dagli Urali è che bisogna scegliere gasolio artico, l’unico che resiste, cioè non si ghiaccia, fino a 20 gradi sotto zero. In zona, con le temperature che arrivano a 17 gradi sottozero, la moria di automobili sfiora l’ecatombe, con le conduttore di paraffina che intasano i filtri. Le vetture di piccola e media cilindrata sono le più colpite.

2x1000 PD

«L’altro giorno – spiegava ieri Erik Vigilante, responsabile del Service Car Botol di Agordo – nonostante fossimo di chiusura abbiamo fatto diversi interventi. È il gasolio non trattato il maggior responsabile di queste avarie, e nella maggior parte dei casi, anche su vetture di nuova generazione è necessario l’intervento del meccanico in quanto bisogna sapere dove mettere le mani». (Gazzettino.it)

To Top