Blitz quotidiano
powered by aruba

Gdf. Controllati migliaia distributori carburante per sospetto frodi

ROMA – Sul fronte della prevenzione delle truffe ai danni dei consumatori, la Guardia di finanza ha controllato, dal primo luglio scorso, migliaia di distributori stradali di carburante, con il sequestro di oltre 112 mila litri di prodotti petroliferi. “Si tratta, principalmente, di casi di frode emersi dal riscontro sul quantitativo di carburante effettivamente erogato con l’importo pagato dagli automobilisti”, precisano le Fiamme Gialle.

Invece sul fronte del commercio – “settore che in questo periodo giustamente aspira a un’espansione del giro d’affari”, sottolinea la Gdf – sono stati individuati 560 venditori risultati completamente abusivi per la totale assenza di licenze e permessi previsti dalla normativa commerciale e di pubblica sicurezza, mentre più di 3.000 sono gli esercenti che, seppur in pos delle prescritte autorizzazioni, hanno omesso di comunicare l’inizio dell’attività risultando così, in molti casi, evasori totali e quindi micro-imprese completamente sconosciute al Fisco.

Nel mirino della Guardia di finanza anche i ricavi occultati al fisco da parte di locatori di seconde e terze case o di Bed & Breakfast ubicati nelle località di villeggiatura. In questo ambito sono state 400 le violazioni riscontrate. .