Blitz quotidiano
powered by aruba

Gdf. Sequestrate 504 tonnellate fertilizzanti in porto Bari

Fnanzieri del Gruppo di Bari, funzionari del locale Servizio antifrode dell'Agenzia delle Dogane e carabinieri del Nas di Bari, con l'ausilio di un velivolo del 6/o Nucleo elicotteri, hanno sequestrato al porto di Bari 21 container contenenti complessivamente 504 tonnellate di fertilizzanti che recavano indicazioni contraffatte.

BARI – Fnanzieri del Gruppo di Bari, funzionari del locale Servizio antifrode dell’Agenzia delle Dogane e carabinieri del Nas di Bari, con l’ausilio di un velivolo del 6/o Nucleo elicotteri, hanno sequestrato al porto di Bari 21 container contenenti complessivamente 504 tonnellate di fertilizzanti che recavano indicazioni contraffatte.

La merce era custodita in 20.160 sacchi da 25 chili ciascuno, provenienti dalla Cina e destinati ad un distributore all’ingrosso di prodotti agricoli con sede in Sicilia. Il responsabile legale della ditta importatrice è stato denunciato all’autorità giudiziaria per tentativo di vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

L’operazione è scaturita da un’attività di monitoraggio e analisi della documentazione e dei fattori di rischio per garantire la tutela dell’ambiente e la salute dei consumatori. Gli investigatori hanno accertato che sul confezionamento dei sacchi di fertilizzante pronti per la vendita erano apposte, in maniera fraudolenta, false indicazioni sull’origine e il ‘made in Italy’, traendo in inganno il consumatore finale del prodotto.

Sono stati prelevati anche campioni della merce per eseguire esami di laboratorio volti a stabilire l’effettiva natura, nonché la composizione chimica del prodotto, importato come semplice ‘calcium nitrate’, per accertare l’eventuale presenza di sostanze nocive per la salute o inquinanti per l’ambiente.