Blitz quotidiano
powered by aruba

Generale della Finanza indagato: “Fuga di notizie riservate”

NAPOLI – Avrebbe passato notizie riservate a un amico avvocato penalista, ora indagato per favoreggiamento. Per questo il generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Mango, comandante interregionale in Veneto, dovrà rispondere dell’accusa di violazione del segreto di ufficio. La procura di Napoli ha chiesto l’interdizione dai pubblici uffici.

L’inchiesta è condotta dai magistrati della Dda di Napoli, il procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e il pm Fabrizio Vanorio. L’interrogatorio dell’ufficiale della Gdf è stato fissato per martedì prossimo. Secondo quanto si è appreso l’ipotesi di violazione di segreto si riferisce ad una informazione riservata che l’ufficiale della Guardia di Finanza avrebbe dato ad un avvocato riguardo ad un’indagine in corso.

Il generale Mango, come prevede la procedura per l’applicazione delle misure interdittive, dovrà essere sentito dai pm prima dell’eventuale adozione del provvedimento da parte del Gip.

Il Generale Giuseppe Mango ,60 anni, romano, sposato, un figlio, è stato promosso Generale di corpo d’armata dal primo luglio 2013, plurilaureato e autore di pubblicazioni e numerosi articoli su riviste specializzate in materia di diritto tributario, penale e penale-tributario.