Blitz quotidiano
powered by aruba

Genova: le notificano lo sfratto, si getta dalla finestra

Si è gettata dalla finestra non appena ricevuta la notifica dello sfratto. Protagonista della vicenda una donna di 41 anni con problemi psichici: la donna, all’arrivo dell’ufficiale giudiziario in un primo momento  si è chiusa in bagno, quindi e si è lanciata dalla finestra, finendo senza vita sulla corsia di emergenza dell’autostrada A10.

La tragedia è accaduta nella mattinata di lunedì 14 giugno, intorno alle 10,30, in via Borghetto, nella zona di Genova Palmaro. La vittima, che viveva insieme all’anziano padre, si trovava  nel suo appartamento quando ha sentito bussare alla porta. Era l’ufficiale giudiziario che si apprestava a notificare un atto di sfratto.

La donna non ha aperto ed ha invece scelto di chiudersi in bagno. Qui ha aperto la finestra e si è lanciata nel vuoto. Il suo corpo è finito sulla corsia di emergenza dell’autostrada A10, in direzione Genova. Per rimuovere il cadavere è stato necessario ridurre su una sola corsia il traffico autostradale.

Nell’appartamento di via Borghetto, intanto, il padre della suicida, di 80 anni, ha udito alcuni rumori alla porta ed ha aperto, trovandosi di fronte il fabbro che stava provvedendo a rimuovere la serratura e l’ufficiale giudiziario. Solo allora ci si è resi conto della tragedia che si era appena consumata. La vittima, che da tempo soffriva di disturbi psichici, aveva già tentato di togliersi la vita nel 2007.