Cronaca Italia

Genova, sgominata gang dei furti a vip e manager: derubato anche ex sindaco di Portofino

 

Genova, sgominata gang dei furti a vip e manager: derubato anche ex sindaco di Portofino

Genova, sgominata gang dei furti a vip e manager: derubato anche ex sindaco di Portofino

GENOVA – La gang di ladri che aveva preso di mira vip e manager di Genova e provincia è stata sgominata dalla polizia. Tra le vittime dei ladri che hanno accumulato un bottino di un milione di euro anche l’ex sindaco di Portofino, Roberto D’Alessandro. La banda di malviventi è formata da tre albanesi che sono stati fermati e accusati di furto aggravato e continuato. Una buona notizia arriva però per i derubati: gli agenti hanno recuperato il prezioso bottino, che tornerà ai legittimi proprietari.

Tommaso Fregatti sul quotidiano Il Secolo XIX scrive che le indagini andavano avanti da diverso tempo. Gli agenti sono riusciti a identificare tre uomini: Gjon Ndou, 35 anni e ritenuto il capo della banda, Ermal Xhemai, 33 anni, e Kristian Ndoj, 24 anni. I tre sono stati portati in carcere e la refurtiva è stata sequestrata:

“Scrive il giudice Nicoletta Bolelli: «Si tratta di una banda che difetta di autocontrollo nel compiere i furti. Per cui l’unica misura per fronteggiare il rischio di una recidiva è quella di una custodia in carcere». Già, perché i ladri arrestati dalla squadra mobile sono accusati di aver rubato un patrimonio dalle case dei genovesi. Da Castelletto al centro cittadino. Sommando colpo su colpo, infatti, si arriva a superare una cifra record: un milione di euro. Era da diverso tempo che i detective della questura non fermavano una banda di ladri così specializzata e, soprattutto, così prolifica. In carcere sono finiti tre albanesi accusati di aver razziato almeno undici abitazioni genovesi”.

Una lunga lista di vip e manager derubati, scriveva una settimana prima dell’arresto Tommaso Fregatti in un altro articolo per Il Secolo XIX, e ora le vittime del furto potranno riavere i loro oggetti e anche i cimeli di famiglia rubati:

“Nel mirino della banda è finito anche Roberto D’Alessandro, 81 anni. Oggi pensionato, in passato ex presidente del Consorzio Autonomo del Porto, manager vicino al partito socialista – Bettino Craxi era tra i suoi estimatori – e anche sindaco di Portofino a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta. I ladri hanno svaligiato la sua villa sulle alture del Borgo. Dall’abitazione sono spariti gioielli, orologi e altri oggetti di valore: «Più che per la perdita economica- prosegue -quei monili avevano un importante valore affettivo. Mi provoca grande amarezza. Sono più di trent’anni che abito in questa villa e mai prima d’ora avevo subito un’incursione dei ladri».

Ben più rilevante in termine la refurtiva sottratta all’interno della villa di Struppa in Val Bisagno dove abita Davide Torrice, 51 anni, imprenditore del ramo del caffè e presidente del Ligorna Calcio, la terza realtà calcistica di Genova che milita nel campionato di serie D. La banda ha atteso che Torrice e la moglie partissero per una breve vacanza sulla neve. «I ladri sono entrati nella nostra abitazione ed hanno rubato tutto quello che c’era di prezioso. Oro, monili, orologi Rolex e Cartier e capi di abbigliamento griffati». Bottino stimato superiore ai centomila euro. Il terzo assalto è andato in scena in via Cirenaica nel quartiere di Albaro”.

To Top