Cronaca Italia

Genova, ucciso a coltellate dalla moglie: lei lo aveva denunciato 2 volte per maltrattamenti

Genova, ucciso a coltellate dalla moglie: lei lo aveva denunciato 2 volte per maltrattamenti

Genova, ucciso a coltellate dalla moglie: lei lo aveva denunciato 2 volte per maltrattamenti

GENOVA – Alessio Rossi, 35 anni, è stato ucciso ieri pomeriggio in un appartamento al civico 11 di via Pellegrini, nel quartiere di Sampierdarena, periferia ad ovest di Genova. Il giovane è morto dopo essere stato colpito da diverse coltellate inflitte dalla moglie, una donna di origini brasiliane, al culmine di una lite, l’ennesima per la coppia.

La donna poco prima di essere arrestata ha lasciato intendere di aver cercato di difendersi. La dichiarazione è al vaglio. Dopo aver colpito il compagno la donna ha tentato di barricarsi in casa ed ha aperto la porta solo dopo una lunga trattativa con la polizia, intervenuta sul posto. Il 35enne, ferito, aveva tentato di fuggire dall’appartamento ma è stato trovato riverso a terra fuori dal portone dello stabile. Inutili i tentativi di soccorso da parte del 118, è morto sul posto.

Le liti tra i due, scrive il Secolo XIX, avevano già allarmato i vicini diverse volte, oggi a chiamare la polizia è stata proprio una residente del palazzo.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo era stato denunciato e indagato due volte per maltrattamenti e lesioni nei confronti della donna che poi l’ha ucciso. Per una prima vicenda era già stato rinviato a giudizio, mentre per il secondo caso le indagini erano ancora in corso. Gli episodi si sarebbero verificati nell’ultimo anno.

To Top