Blitz quotidiano
powered by aruba

Geraldine Darù dietro arresto di Fabrizio Corona e Francesca Persi?

MILANO – E se fosse stata Geraldine Darù a “tradire” Fabrizio Corona? Secondo quanto scrive Gigi Sosso sul Corriere delle Alpi, potrebbe essere stata la ex collaboratrice della Atena (la società in cui lavorava anche Francesca Persi, anche lei arrestata) a incastrare il re dei fotografi, arrestato di nuovo con l’accusa di aver occultato al Fisco milioni di euro.

La Darù per altro sarebbe grande amica di Nina Moric (ex moglie di Corona, dalla quale è nato il figlio Carlos) e avrebbe frequentato per un periodo Tiziano Amoruso (ex autista del fotografo). Infine avrebbe anche lavorato fino al 2011 nella compagnia del paparazzo.

I dettagli raccontati da Sosso:

Il suo nome ricorre spesso nell’ordinanza di applicazione di misura cautelare a carico di Corona e di Francesca Persi, che è accusata di essere stata una prestanome nella gestione della società Atena. Darù è stata allontanata da questa srl meno di un mese fa e avanza dei soldi, che non ha ancora avuto, ma avrebbe cercato di rimediare, trattenendo per garanzia un orologio di valore che lo stesso Corona le avrebbe dato per porlarlo a riparare.

I rapporti tra i due si sono guastati e Darù ha avuto un ruolo fondamentale nel corso delle indagini preliminari, come anticipato da Alessandro Da Rold, un cronista milanese di Lettera 43. La donna, che è bellunese d’origine, ha spiegato tutto quello che sapeva di un tentato furto sofferto da Persi tra il 2 e il 3 settembre e aggiunto di esserse andata a vivere in quella casa per alcuni giorni. Si è parlato di una borsa, che Persi avrebbe dato in custodia proprio a Darù. Al suo interno un certo numero di buste con all’interno dei soldi. Andrà a riprendersela, prima di partire per un viaggio in Austria.

Immagine 1 di 7
  • Francesca Persi e quella telefonata a Fabrizio Corona: "Sono venuti i ladri e..."6
Immagine 1 di 7