Blitz quotidiano
powered by aruba

Giada Molinaro, preso il pirata che l’ha travolta. Auto già dal carrozziere

VARESE – E’ stato arrestato il pirata della strada che mercoledì 14 settembre ha travolto e ucciso con la sua auto Giada Molinarola ragazza di 17 anni di Varese che in quel momento stava attraversando una strada del centro della città, via dei Mille. Aveva già portato l’auto dal carrozziere, riferisce Roberto Rotondo sul Corriere della Sera.

L’uomo, un giovane cuoco di 24 anni, mercoledì sera, intorno a mezzanotte, ha investito la ragazza ed è fuggito senza prestarle soccorso, quasi senza nemmeno rallentare. Giada è morta sul colpo, davanti agli occhi dei genitori e del fidanzato che in quel momento erano con lei. Quando i soccorsi sono arrivati hanno solo potuto constatare il decesso.

Il giovane che l’ha uccisa, nel frattempo, ha portato la sua auto, una Kia Rio bianca con tettuccio nero, da un carrozziere a Sesto Calende. Doveva far riparare il fanale anteriore sinistro rotto e il paraurti scheggiato. Al meccanico aveva detto di aver investito un cinghiale.

Ma proprio dal carrozziere le forze dell’ordine hanno trovato l’auto, venerdì mattina, a mezzogiorno, dopo aver passato al setaccio tutte le officine della zona. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio stradale mentre stava andando al lavoro, come tutti i giorni, in un ristorante di Sesto Calende.

Per arrivare a lui le forze dell’ordine hanno passato al setaccio tutti i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, sia quelle private sia quelle dei varchi cittadini. Così erano riusciti ad identificare l’auto.

 

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'