Cronaca Italia

Gian Luca Flori muore durante escursione: addio al soccorritore del terremoto di Amatrice

Gian Luca Flori muore durante escursione: addio al soccorritore del terremoto di Amatrice
Gian Luca Flori muore durante escursione: addio al soccorritore del terremoto di Amatrice

Gian Luca Flori muore durante escursione: addio al soccorritore del terremoto di Amatrice

ROMA – Gian Luca Flori, l’escursionista rimasto ferito lo scorso 2 giugno durante un trekkking, non ce l’ha fatta. L’uomo, che faceva parte dei soccorsi del terremoto di Amatrice, si è spento all’ospedale Policlinico Umberto I di Roma dopo giorni di agonia per le gravi ferite riportate. Flori, 48 anni ed esperto escursionista di Roncaglia, in provincia di Modena, era stato soccorso venerdì scorso dopo un volo di oltre 5 metri durante un’escursione con la molie e alcuni amici sul sentiero di San Benedetto, nella provincia di Frosinone.

La tragedia per il soccorritore ad Amatrice inizia durante quella che doveva essere una giornata di festa con la moglie e gli amici. Il gruppo stava effettuando un’escursione sul sentiero di San Benedetto quando hanno imboccato un percorso alternativo e Gian Luca Flori è scivolato, precipitando per 5 metri in un dirupo. Subito sono scattato i soccorsi, complicati dal terreno ripido e dalla fitta vegetazione, e l’uomo è stato trasportato in eliambulanza al Policlinico Umberto I di Roma.

Il 6 giugno, dopo giorni passati a lottare, Flori è morto. Le lesioni riportate nella caduta erano troppo gravi e ora lascia la moglie e un figlio. L’escursionista era un membro del nucleo soccorsi speciali della Croce Rossa Italiana e amici e colleghi lo ricordano come una persona generosa e sempre pronta a mobilitarsi per gli altri. Tanti i messaggi di stima e affetto pubblicati sulla sua bacheca Facebook da chi l’ha conosciuto e gli amici si stringono intorno alla sua famiglia in questo momento di dolore.

To Top