Blitz quotidiano
powered by aruba

Gianfranco Lande, “Madoff Parioli”: chiesta condanna a 4 anni

ROMA  –  Gianfranco Lande, il “Madoff dei Parioli”, è tornato libero da alcune settimane. Ma rischia di finire di nuovo in carcere. La Procura ha infatti chiesto per lui, accusato nel processo principale di avere truffato alcuni vip romani per oltre 150 milioni di euro, una condanna a 4 anni di carcere nel processo in corso davanti al tribunale monocratico che lo vede imputato assieme ad altre dodici persone, tra broker e suoi stretti collaboratori, per reati che vanno dalla truffa all’abusivismo finanziario, fino all‘ostacolo all’attività degli organi di vigilanza (Consob). E’ stata dichiarata prescritta, invece, l’abusiva attività di raccolta del risparmio.

Il pubblico ministero Luca Tescaroli ha chiesto di condannare anche Gian Piero Castellacci De Villanova (3 anni e mezzo), Gabriele De Zorzi (3 anni e mezzo) e poi altre dieci persone a pene comprese tra i 3 anni e due mesi e un anno e quattro mesi di reclusione. “Lande – hanno sottolineato i pm – ha continuato a rassicurare la clientela di risparmiatori, prospettando loro un intervento delle banche finanziatrici”. Alla fine, però, le società sono fallite “e i clienti sono stati defraudati di tutti loro averi”.

La difesa del broker, infine, ha chiesto di poter far slittare il proprio intervento dopo avere presentato una denuncia in base alla quale nei giorni scorsi ignoti si sono introdotti nello studio legale rubando tutti gli atti riguardanti questo processo.


TAG: ,