Blitz quotidiano
powered by aruba

Gianluca Arduini drogato alla guida uccide. Ed era evaso…

ALATRI – Un 35 enne di Torrice, che Ciociaria Oggi identifica in Gianluca Arduini, in provincia di Frosinone, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Alatri con l’accusa di omicidio stradale, dopo un incidente accaduto nella tarda serata di ieri. L’uomo, secondo una prima ricostruzione a bordo di una Bmw ha travolto uccidendolo un 70enne residente nello stesso comune, Eugenio Rapone. Scrive l’Ansa che il 35enne, dopo gli accertamenti sanitari, è risultato sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La posizione del giovane è inoltre aggravata dal fatto che al momento dell’incidente è risultato evaso dagli arresti domiciliari, che stava scontando a Torrice.

Come spiega Danilo Del Greco su Ciociaria Oggi:

Su di lui pende la gravissima accusa di omicidio stradale, reato di recentissima istituzione e disciplinato dall’articolo 589 Bis/Comma 2, aggravato dalla circostanza di averlo commesso sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, nel caso specifico cocaina (come accertato dagli esami cui è stato sottoposto presso l’ospedale “Spaziani” di Frosinone dove è stato portato in ambulanza poco dopo l’investimento mortale per lo stato di choc nel quale si trovava), ma anche quella di evasione. Arduini, infatti, aveva ottenuto un permesso per assentarsi da casa dove sarebbe dovuto tornare alle 20. L’incidente mortale si è invece verificato poco dopo le 21 e quindi, all’atto dei controlli dei carabinieri e dei sanitari, era fuori permesso di due ore.

Alla luce di tutto ciò il ragazzo, in virtù delle pene previste dal nuovo reato di omicidio stradale, e dell’aggravante dell’assunzione di droga, rischia da 8 a 12 anni di carcere. Ai quali si aggiunge la pena per l’evasione dai domiciliari. Domani, intanto, si svolgerà l’udienza di convalida dell’arresto, nella quale Gianluca Arduini sarà assistito dal suo legale di fiducia, l’avvocato Giampiero Vellucci.