Blitz quotidiano
powered by aruba

Gina Lollobrigida: per i pm falso il matrimonio con Javier Rigau

ROMA – Gina Lollobrigida: per i pm falso il matrimonio con Javier Rigau. Chiesta una condanna a otto mesi di reclusione per il catalano Francisco Javier Rigau, 55 anni, sotto processo per il presunto falso matrimonio con l’attrice Gina Lollobrigida contratto, secondo l’accusa in maniera fraudolenta, per procura nel 2010. L’uomo è accusato di truffa e falso è per “aver con artifici e raggiri” indotto in errore l’attrice, a Roma, convincendola a ratificare davanti ad un notaio il matrimonio con Rigau avvenuto il 29 novembre del 2010 in Spagna.

Per quell’unione operò la procuratrice Maria Mercedes Gubilondo. Questo raggiro, secondo l’accusa, consentì a Rigau di realizzare un “ingiusto profitto consistito nell’acquisizione dello stato giuridico di coniuge e dei diritti alimentari e successori, in danno della Lollobrigida”. Nel corso del suo intervento il pm Claudia Terracina ha ricostruito l’intera vicenda affermando che l’attrice era, di fatto, totalmente all’oscuro di avere contratto matrimonio con l’uomo.

Per il pm la Lollobrigida era una “donna che cercava qualcuno che si prendesse cura di lei e aveva progettato di sposarsi a New York nell’ambito di una sorta di operazione ‘rilancio’ della propria immagine pubblica. Progetto poi venuto meno ed annullato in cui sullo sfondo rimaneva Rigau come accompagnatore dell’attrice negli appuntamenti pubblici.

Di contro – ha concluso il pm – l’interesse dell’imputato era acquisire lo status di coniuge per puntare all’immenso patrimonio della Lollobrigida molto appetibile anche per una persona abbiente come Rigau”.

Immagine 1 di 8
  • Gina Lollobrigida: per i pm falso il matrimonio con Javier RigauGina Lollobrigida: per i pm falso il matrimonio con Javier Rigau
  • Gina Lollobrigida
Immagine 1 di 8