Blitz quotidiano
powered by aruba

Gino Paoli. Trattativa per saldare debito con Fisco

GENOVA – I guai fiscali di Gino Paoli potrebbero alleggerirsi presto. Il cantautore genovese, indagato per evasione fiscale, sta trattando con la Agenzia delle Entrate per estinguere il debito con l’erario. Il suo legale Andrea Vernazza ha incontrato i funzionari delle Entrate per trovare un accordo sulla cifra da versare, ma secondo indiscrezioni potrebbe trattarsi di una cifra molto elevata.

La vicenda era emersa lo scorso anno ed era nata da una costola dello scandalo sulla truffa a banca Carige che portò in carcere, tra gli altri, l’ex presidente dell’istituto di credito Giovanni Berneschi e anche il commercialista Andrea Vallebuona, al quale lo stesso cantautore si rivolse per far rientrare 2 milioni ‘in nero’ trasferiti su un conto aperto in una banca svizzera.

Durante le intercettazioni ambientali, utilizzate dalla procura durante l’indagine su Carige, lo stesso Paoli venne sentito mentre discute del ‘rimpatrio’ del denaro “senza doverlo scudare”. Secondo le Fiamme gialle e il pm Silvio Franz, Paoli non avrebbe pagato all’erario 800mila euro derivanti dalla mancata dichiarazione dei redditi su quei 2 milioni di euro. La chiusura della parte fiscale non estinguerà il reato, ma la posizione del cantautore sarebbe alleggerita. .