Blitz quotidiano
powered by aruba

Giosuè Ruotolo a processo per omicidio Trifone Ragone e Teresa Costanza

PORDENONE – Giosuè Ruotolo è accusato di aver ucciso Trifone Ragone e la fidanzata Teresa Costanza nel marzo 2015 a Pordenone e la prima udienza del processo è stata fissata. Ruotolo, un commilitone di Ragone di 27 anni, il prossimo 10 settembre comparirà davanti alla Corte d’Assise di Udine.

I sostituti procuratori Pier Umberto Vallerin e Matteo Campagnaro, titolari dell’inchiesta, hanno chiesto e ottenuto dal gip Alberto Rossi il decreto che dispone il giudizio immediato. Una formula che trova concorde anche la difesa, che in linea teorica avrebbe tempo dieci giorni per chiedere un giudizio immediato, hanno riferito all’ANSA i legali di Ruotolo, Roberto Rigoni Stern e Giuseppe Espostito:

“L’esigenza che abbiamo sempre manifestato è quella di accelerare i tempi e accedere al rito ordinario va in questa direzione. Siamo assolutamente convinti dell’estraneità di Giosuè posta la frammentarietà del quadro indiziario e l’esistenza di molti aspetti ancora da approfondire che caratterizzano i lati oscuri di questa complessa vicenda. Ci auguriamo che il processo si svolga in un clima di serenità e scevro da condizionamenti esterni che possano influire sulla decisione dei giudici”.

La posizione della fidanzata di Ruotolo è invece stata stralciata: Mariarosaria Patrone, studentessa di Somma Vesuviana, di 24 anni, indagata per favoreggiamento, non è soggetta a misure cautelari e verrà giudicata separatamente. Ruotolo è invece rinchiuso dal 7 marzo scorso nel carcere di Belluno.

Immagine 1 di 8
  • Trifone Ragone e Teresa Costanza, indagata fidanzata Ruotolo
  • Trifone Ragone e Teresa Costanza
Immagine 1 di 8