Cronaca Italia

Giovanni Fiorino prova a sedare lite tra marito e moglie e viene ucciso

Giovanni Fiorino prova a sedare lite tra marito e moglie e viene ucciso

Giovanni Fiorino prova a sedare lite tra marito e moglie e viene ucciso (foto d’archivio Ansa)

MARSALA – Giovanni Fiorino era riuscito a chiamare in tarda serata del 14 gennaio il 112 chiedendo aiuto perché coinvolto in una lite, ma quando i carabinieri sono arrivati in un condominio popolare in via Grotta del Toro, a Marsala (Tp), l’uomo era in condizioni gravi ed è stato trasportato d’urgenza a Palermo, dove è morto all’alba. Gli investigatori hanno arrestato un uomo di 50 anni, Francesco Lombardo, in base ai primi elementi raccolti. Su disposizione della Procura l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Trapani, in attesa di essere ascoltato dal gip del Tribunale di Marsala. Non sono ancora chiari i motivi della lite sfociata finita nel sangue. Secondo quanto ricostruito finora, Fiorino sarebbe stato colpito a bottigliate in testa.

Racconta Salvo Palazzolo su Repubblica:

Quando ha sentito delle urla nel suo condominio, non ha avuto dubbi sul da farsi. E’ subito corso al piano di sopra, aveva capito. Ha cercato di dividere due ex coniugi, alla loro ennesima lite. Ma ha avuto la peggio, le ferite riportate alla testa sono state fatali.

To Top