Blitz quotidiano
powered by aruba

Giovanni Sportiello: commercialista sparito a luglio, trovato impiccato in casa a Milano

MILANO – È stato trovato nel suo appartamento in via Appiani 9, a Milano, il cadavere di Giovanni Sportiello, il commercialista di 58 anni che era sparito da luglio. Giovedì mattina i carabinieri della stazione Moscova hanno scoperto il corpo impiccato a una trave. La morte risalirebbe ai giorni scorsi. Le indagini non erano mai iniziate ufficialmente perché non è mai stata sporta una denuncia specifica. Secondo quanto riferito finora, i militari hanno controllato l’abitazione dopo la richiesta da parte della procura sollecitata dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”. Nessuno era più riuscito a mettersi in contatto con lui, neppure i clienti del suo studio. PER VEDERE IL VIDEO DELLA PUNTATA CLICCA QUI.

Secondo quanto si è appreso dall’Ansa, era stata effettivamente sporta una denuncia per Sportiello ma non per la scomparsa bensì per appropriazione indebita di documenti fiscali. A presentarla è stato, qualche tempo fa, un cliente del commercialista che, non riuscendo a mettersi in contatto con lui, si è trovato in difficoltà con la dichiarazione dei redditi. Per tutelarsi da eventuali sanzioni per ritardi sulla consegna della documentazione ha quindi sporto denuncia. Ciò ha convinto la Procura a chiedere ai carabinieri di entrare nell’appartamento di Sportiello, dove è stato trovato il cadavere.

 

 


TAG: