Cronaca Italia

Giugliano, migrante sequestra e violenta operatrice: arrestato e espulso

Giugliano, migrante sequestra e violenta operatrice: arrestato

NAPOLI – Un migrante ha sequestrato e violentato una operatrice in un centro di accoglienza a Giugliano, in provincia di Napoli. Jude Eboh, un nigeriano di 25 anni, è stato arrestato dai carabinieri nell’hotel “Le Chateau“, usato come centro di accoglienza, nella zona di Varcaturo.  Proprio nel centro avrebbe abusato dell’operatrice, un’italiana di 62 anni, e un’altra dipendente del centro ha notato la scena e ha dato l’allarme. Ora sarà espulso.

Secondo una prima ricostruzione, il migrante ospite del centro ha bussato alla porta dell’ufficio dell’operatrice. La donna ha aperto, ma quando l’uomo è entrato ha bloccato la porta e ha iniziato ad abusare di lei, cercando di avere rapporti intimi.

Poco dopo una seconda operatrice è arrivata nell’ufficio e ha trovato la porta chiusa. La donna ha così cercato di entrare e il migrante allora ha chiesto alla sua vittima di aprire la porta, per non destare sospetti, ma non è servito. L’altra operatrice ha notato che qualcosa non andava dallo sguardo terrorizzato della vittima e così appena uscita dall’ufficio ha chiamato i carabinieri. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno liberato la vittima e hanno bloccato il nigeriano, che è stato portato nel carcere di Poggioreale in attesa della conclusione delle indagini.

To Top