Cronaca Italia

Giuseppe Chiarella morto: fu investito a Slalom Città di Catanzaro

Giuseppe Chiarella morto: fu investito a Slalom Città di Catanzaro

Giuseppe Chiarella morto: fu investito a Slalom Città di Catanzaro (foto Ansa)

CATANZARO – È morto nella tarda serata di mercoledì 4 gennaio Giuseppe Chiarella, il giudice di gara investito da un’auto poco prima della partenza della gara automobilistica “Slalom Città di Catanzaro“. L’uomo, di 55 anni, si trovava ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale calabrese dall’11 dicembre scorso.

Chiarella era stato investito mentre stava cercando di far rallentare una vettura, risultata non essere registrata e autorizzata come le altre auto storiche che dovevano sfilare e che avrebbe infranto le regole stabilite dall’organizzazione, prima di tutte quella di procedere a velocità moderata. Le indagini della polizia di Stato avevano portato al sequestro della vettura e alla segnalazione del conducente all’ autorità giudiziaria per lesioni gravissime. Dopo il decesso di Chiarella l’ipotesi di reato è destinata a mutare in omicidio colposo.

Aggiunge il sito Us Catanzaro:

San raffaele

Secondo l’Aci, all’epoca dei fatti, nel momento in cui si verificò il sinistro, il guidatore che ha provocato l’incidente aveva infranto le regole. Infatti – scrive l’Aci – la competizione doveva esser anticipata dalla sfilata delle auto storiche, prototipi, auto tuning, Cinquecento ed altre vetture di settore, capeggiate dalle Ferrari. macchina, una Peugeot 106 nera, che non è risultata essere registrata e autorizzata regolarmente come le altre e che ha infranto le regole fissate di seguire un’autovettura dell’organizzazione e procedere a velocità moderata. Immediati i soccorsi e la corsa fino al pronto soccorso. G.C. non risulta essere in pericolo di vita ma, attualmente, è in prognosi riservata. La vettura che ha provocato l’incidente è stata posta sotto sequestro dalla polizia”.

“Dal punto di vista organizzativo – conclude l’Aci di Catanzaro – non è stata riscontrata alcuna anomalia. Il responsabile della sicurezza pubblica, infatti, ha autorizzato lo svolgimento della gara”.

To Top