Blitz quotidiano
powered by aruba

Giuseppe Di Leo e Giuseppe Perugini morti a Lamezia Terme

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Due imprenditori, Giuseppe Di Leo, di 84 anni di Gioia Tauro, e Giuseppe Perugini, di 65, di Curinga, sono morti in un incidente stradale avvenuto in località Lenza Grande a Sant’Eufemia di Lamezia Terme. Nel momento dell’incidente nella zona c’era un violento temporale. L’automobile Mitsubishi con a bordo le due vittime stava attraversando un ponticello quando, per cause in corso di accertamento, è sbandata finendo in un affluente del torrente Turrina. Dopo alcune ore un passante ha notato l’automobile e le due vittime ed ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia municipale di Lamezia Terme. I vigili del fuoco, dopo un intenso lavoro, hanno recuperato l’automobile ed i due cadaveri.

Il maltempo ha flagellato la Calabria dalla mattina del 17 marzo. Pioggia e vento forte stanno caratterizzando il maltempo che ha già provocato disagi a causa di numerosi allagamenti. Da alcune ore nevica abbondantemente sui rilievi della Sila. Il maltempo sta interessando in modo particolare la costa ionica catanzarese e la provincia di Crotone. I vigili del fuoco di Catanzaro hanno effettuato decine di interventi per allagamenti, alberi abbattuti dal vento ed automobilisti in difficoltà. Anche in provincia di Crotone vengono segnalati disagi per alberi abbattuti. Nel corso della notte si è verificato uno smottamento tra Bagnara Calabra e Scilla che ha provocato la chiusura di un tratto della statale 18. Le squadre dell’Anas hanno lavorato intensamente per ripristinare la circolazione stradale. In Sila, nonostante la neve abbondante, tutte le strade sono percorribili e non vengono segnalati disagi.