Blitz quotidiano
powered by aruba

Grado, denunciava finti incidenti: “Sono dei servizi segreti”

GORIZIA – Da una settimana il centralino della stazione dei Carabinieri di Grado, non smetteva di squillare. A tempestarli di chiamate era un uomo di 44 anni, originario di Eboli (Salerno) ma domiciliato a Weiz, in Austria. “Sono dei servizi segreti”, diceva spacciantosi per 007 e denunciava incidenti inesistenti.

L’uomo è stato denunciato a piede libero per procurato allarme. L’ultima telefonata risale a giovedì. All’altro capo del telefono c’era sempre lui, che si trovava in vacanza a Grado: ha riferito di essere stato tamponato e ha fornito l’indirizzo.

I militari dell’Arma si sono recati sul posto, ma l’incidente stradale, in realtà, non era mai avvenuto. L’uomo dovrà ora rispondere dinanzi all’autorità giudiziaria per procurato allarme. Contestualmente è stato anche proposto il suo allontanamento e il divieto di ritorno nel territorio del Comune di Grado per due anni.