Cronaca Italia

Grosseto, anziana si sveglia e trova ladro in camera

Grosseto, anziana si sveglia e trova ladro in camera

(Foto d’archivio)

GROSSETO – Si è svegliata nel cuore della notte per un rumore. In casa non c’era nessuno, lei vive da sola, e quando davanti agli occhi le è apparso un giovane ha capito che si trattava di un ladro e ha iniziato a piangere e a supplicarlo di non farle del male. Alla fine, per fortuna, il ragazzo si è accontentato di qualche decina di euro e se ne è andato.

E’ successo a Grosseto, in un appartamento di via Segantini, zona residenziale tranquilla vicino allo stadio, spiega Francesca Gori sul Tirreno.

Qualche giorno prima di Natale la donna era sola in casa e stava dormendo quando si è svegliata, disturbata da un rumore. Appena aperti gli occhi ha visto un uomo in camera da letto. Spiega Gori sul Tirreno:

“Era entrato salendo dai balconi del palazzo, si era arrampicato fino al terzo piano forse con l’aiuto di qualcosa. Poi, una volta raggiunto l’appartamento dove l’anziana stava dormendo, probabilmente è entrato forzando una porta finestra: sulla porta d’ingresso, i carabinieri non hanno infatti trovato segni di effrazione”.

Il ladro sorpreso in casa sembra fosse un ragazzo. 

“Aveva un berretto calato sul volto ed era vestito di scuro, ha raccontato la donna. Ho pianto dalla paura ma alla fine sono stata fortunata perché non mi ha fatto del male”.

La signora ha implorato l’uomo, gli ha spiegato che in casa non c’era nulla. Lui le ha chiesto soldi, lei gli ha offerto quelli che aveva nel portafogli, poche decine di euro. Lui ha frugato dappertutto in casa e nella stanza, cercando nei mobili e nei cassetti, ma non ha trovato nulla. Alla fine si è accontentato dei soldi e se ne è andato.

A quel punto la donna ha chiamato il figlio e i carabinieri che hanno fatto un sopralluogo nell’appartamento e si sono messi al lavoro per cercare di dare un nome al ladro. 

To Top