Cronaca Italia

Guerlin Butungu, il suo profilo Facebook preso di mira dai polacchi: “Muori lentamente”

Guerlin Butungu

Guerlin Butungu

RIMINI – Su Facebook molti polacchi hanno assaltato il profilo di Guerlin Butungu, il presunto capo-branco degli stupratori di Rimini. Molti polacchi, connazionali della ragazza che lui e il suo branco avrebbero stuprato, hanno tempestato di insulti il suo profilo su Facebook.

“Maledetto bastardo” si legge tra i commenti. Przemyslaw scrive: “Ti aspettiamo nelle prigioni polacche”. Dunque Lesek: “Muori lentamente”. Poi c’è Kuba, che gli augura di essere colpito “nelle palle ogni giorno con palle infuocate”, per poi spingersi ad invocare la sua sodomizzazione quotidiana (meglio soprassedere con cosa). E ancora, Kacper: “Voglio ucciderti, putt…”. Per Teresa, infine, “non sei un essere umano”.

To Top