Blitz quotidiano
powered by aruba

Ha le carie ma ha paura il dentista. E rischia di morire

L'uomo, un ristoratore di Venezia, è stato sottoposto ad una operazione di tre ore. Necessaria anche la tracheotomia

VENEZIA – Da tempo aveva mal di denti. Sapeva di avere delle carie, sapeva che si erano moltiplicate con il passare dei mesi. Ma del dentista aveva troppa paura. Così tanta paura da essere arrivato sul punto di rischiare di morire. Perché quelle carie nel frattempo avevano causato un ascesso, un ascesso tale da non permettergli nemmeno più di aprire la bocca. E così l’uomo, un ristoratore di Venezia, stava per soffocare quando si è deciso a chiedere aiuto ai medici.

E’ stata una vera e propria corsa contro il tempo quella dell’équipe di otorinolaringoiatria dell‘Ospedale Civile di Venezia. Quando l’uomo è arrivato era in una situazione critica, come ha spiegato al quotidiano Il Gazzettino il primario di Otorinolaringoiatria di Venezia, Sandro Bordin:

“Il paziente aveva molti denti cariati, ma la paura lo teneva lontano dalla sedia del dentista. Praticava una specie di pericolosa cura ‘fai da te’: ripetutamente, infatti, si era curato con antibiotici di vario genere, e queste cure verosimilmente sotto-dosate avevano avuto il solo effetto di selezionare, nella sua bocca malata, dei germi particolarmente aggressivi e resistenti alle comuni terapie”.

Nelle scorse settimane, poi, la situazione era degenerata: nella sua bocca era comparsa un ascesso che non gli permetteva nemmeno di aprire la bocca, rischiando di farlo soffocare. I medici hanno dovuto sottoporlo ad una tracheotomia, in condizioni difficilissime per le dimensioni taurine del collo. Il paziente è stato salvato dopo un intervento di tre ore.


PER SAPERNE DI PIU'