Cronaca Italia

Hotel Rigopiano, funerali di Marco e Paola. Il sacerdote: “Non si può morire di turbina”

Hotel Rigopiano, funerali di Marco e Paola. Il sacerdote: "Non si può morire di turbina"

Hotel Rigopiano, funerali di Marco e Paola. Il sacerdote: “Non si può morire di turbina”

ASCOLI PICENO – Castignano, piccolo paese in provincia di Ascoli Piceno, ha dato l’addio a Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, i coniugi di 44 e 46 anni morti nella tragedia dell’hotel Rigopiano, l’albergo di Farindola, ai piedi del Gran Sasso, travolto dalla valanga dieci giorni fa. Serrande abbassate nei negozi del paese, dove il sindaco aveva proclamato il lutto cittadino.

I funerali della coppia, che si svolti oggi 28 gennaio, si sono aperti con il messaggio del vescovo di San Benedetto del Tronto, monsignore Carlo Bresciani, che si è detto “vicino ai familiari e a tutta la comunità”.

Durissime invece le parole del parroco, don Tiziano Napoletani, che ha parlato, come riporta il Resto Del Carlino, di “due morti inutili”. “Non si può morire di turbina”, sbotta il prete, perché per esempio “la nostra parrocchia ce ne ha e noi non stiamo ai piedi del Gran Sasso”. Poi la stoccata: “Chiedo di cuore questi soldi a chi di dovere”, ha aggiunto, ma “spendiamoli per le cose che servono”, “non ve li magnate”.

To Top