Blitz quotidiano
powered by aruba

“I Carabinieri sono stati eroi”. Piange alla consegna del trattore rubato

REGGIO EMILIA – Il trattore dei fratelli Andrea e Dante Fantuzzi, è stato ritrovato dai carabinieri di Sant’Ilario, ai quali i titolari avevano sporto denuncia lunedì scorso, abbandonato dentro un casolare fatiscente.

“Mi hanno chiamato al telefono – racconta Dante Fantuzzi alla Gazzetta di Reggio – e mi hanno descritto il trattore che avevano recuperato. Ed era proprio il nostro. All’inizio non volevo crederci: è stata una delle telefonate più belle della mia vita. “È qui”, mi hanno spiegato, “vieni a prenderlo”. Non me lo sono fatto dire due volte”.

Così Fantuzzi si è precipitato a Sant’Ilario. Qui ad attenderlo c’erano i militari.

“Era un grosso edificio cadente – spiega l’allevatore – il tetto era pericolante e il portone ricoperto di edera. Non so come abbiamo fatto i carabinieri a trovarlo e con che coraggio siano entrati: sembrava che potesse crollare da un momento all’altro. Ma quando mi hanno portato dentro l’ho visto. Era il nostro trattore, perfettamente intatto, senza nemmeno un graffio. E così non ho resistito: sono scoppiato in lacrime, dalla gioia. Sono stati degli eroi”.

Quel mezzo infatti è la colonna portante dell’attività condotta all’interno dell’azienda agricola.

“Noi produciamo Parmigiano Reggiano per una società – racconta Dante – la Nuova 2000 di Cavriago. Siamo qui da sempre, prima di noi c’era nostro padre. Abbiamo novanta capi di bestiame e con quel trattore ci facciamo di tutto. Lo usiamo per sfalciare, portare via i liquami, imballare. L’alternativa sarebbe stata comprarne uno nuovo ma non ce l’avremmo fatta. Questo lo abbiamo pagato oltre 60mila euro, rateizzati in cinque anni. Adesso uno nuovo sarebbe costato sugli 80mila. Troppi”.

 


TAG: