Cronaca Italia

Super autovelox ti “pizzica” se telefoni mentre guidi: telelaser Trucam ti becca da 1,2 km

Il super autovelox che ti "pizzica" se telefoni mentre guidi: come funziona il telelaser Trucam

Il super autovelox che ti “pizzica” se telefoni mentre guidi: come funziona il telelaser Trucam

ROMA – Il super autovelox che ti “pizzica” se telefoni mentre guidi: come funziona il telelaser Trucam. E’ già in fase di sperimentazione da parte della Polizia stradale l’arma tecnologica capace di rilevare in movimento chi non usa le cinture di sicurezza e, soprattutto, chi usa il telefonino mentre è alla guida. Una piccola rivoluzione affidata a una specie di autovelox manovrabile come una telecamera.

Si chiama “Telelaser Trucam”, registra tutto quello che vede, fino a una distanza di 1,2 km, incorporando i dati in un capiente archivio digitale con una memoria di almeno 10mila file. Promette di stroncare le velleità dei trasgressori perché non coglie solo l’attimo, l’istante, come succede al passaggio delle auto in corrispondenza dell’autovelox, ma inizia le riprese, diciamo così, in anticipo, appunto da circa un chilometro prima.

La registrazione minaccia di far carta straccia di ogni eventuale contestazione: il video disinnesca il ricorso. E funziona benissimo anche di notte, finora è stato sperimentato con successo su alcune delle direttrici più pericolose d’Italia, come la Pontina a Roma o la statale 131 nell’oristanese.

Senza considerare che il software consente di «pizzicare» anche chi è in fase di sorpasso sulla corsia opposta e di distinguere le automobili dai camion e dalle moto calcolando, in tempo reale, il limite di velocità imposto dal codice della strada per ciascuno di questi mezzi. Infine, questo sistema può essere anche inserito all’interno di una postazione fissa. E sono già 382 i comandi delle polizie locali che presto lo utilizzeranno: da Nord a Sud senza distinzione. (Alessio Ribaudo, Corriere della Sera)

To Top