Cronaca Italia

Tangenti ministeri, l’imprenditore e la ragazzina di 16 anni

Tangenti ministeri, l'imprenditore e la ragazzina di 16 anni

Tangenti ministeri, l’imprenditore e la ragazzina di 16 anni

ROMA – Spuntano anche incontri con minorenni per favori s******i nelle carte della maxi inchiesta Labirinto che ha portato all’arresto di 24 persone compresi alcuni esponenti politici. In particolare, secondo le intercettazioni diffuse da il quotidiano Il Tempo e riprese dal sito di Libero, risulterebbero agli atti dei contatti tra uno degli indagati, un imprenditore di 43 anni, e una ragazza minorenne. Così Libero:

(…) mentre gli uomini del Nucleo di Polizia valutaria della Guardia di Finanza stavano intercettando e pedinando uno degli imprenditori accusati dalla Procura di Roma di emettere fatture per operazioni inesistenti col fine di evadere le imposte, è emerso che, il 4 settembre 2014, si è accordato con un ragazzo di 16 anni per incontrarsi alla fermata della metropolitana Laurentina.

Qui il ragazzo, a fronte di un compenso, le avrebbe dovuto presentare una minorenne: “Io domani te la porto e tu stai colei, tanto ci sta. Prima di andarmene tu pensi a me”, gli scrive il giovane. E l’imprenditore, 43 anni: “No, già ho perso tempo una volta e manco risponde se la saluto. Poi fammela vede… manco una foto che se vede bene. Mandala sola, poi se ce sta, teli faccio portare sotto casa”. Chiede l’età della ragazza e la risposta è:  “Sedici anni.   Parlamose chiaro: t’ ho detto che lei ci sta e se non ce credi te faccio leggere le chat. Non se stamo a prende in giro. Io te la porto, te la presento, pensi a me e poi fate quello che dovete fare. Tanto per lei va bene, sicuro ci sta”.

L’incontro ci tra l’imprenditore e la minorenne ci sarebbe effettivamente stato nel giorno successivo. Sempre Libero riporta:

Poche ore dopo gli investigatori intercettano un fitto scambio di sms tra l’ indagato e la 16enne conosciuta la mattina. Il tenore dei messaggi? “Amore”, “tesoro” e “cucciola me mandi qualche foto?”

 

To Top