Blitz quotidiano
powered by aruba

Incidente Sirmione, ubriaco uccide Anna Maria Zipponi e una bimba di 10 anni

SIRMIONE (BRESCIA) – Incidente mortale nella tarda serata di mercoledì 13 luglio a Lugana, frazione di Sirmione (Brescia): nello scontro fra due auto sulla strada provinciale che collega Sirmione a Peschiera del Garda sono morte una donna di 37 anni, Anna Maria Zipponi, e una bambina di 10 anni. Quattro persone sono rimaste ferite, tra cui altri due minori.

Alla guida dell’auto che si è scontrata frontalmente con quella su cui viaggiavano Anna Maria, i suoi due figli, un’amica e la figlia dell’amica un giovane albanese di 21 anni risultato ubriaco e arrestato con l’accusa di omicidio stradale.

 

L’incidente, riferisce il quotidiano Il Giorno, è avvenuto intorno alle 22 sulla provinciale 11, a pochi metri dal confine con il Veneto. Scrive il quotidiano lombardo:

Le vittime viaggiavano su una Fiat Punto che nell’impatto con una Seat si è distrutta nella parte anteriore e in cui hanno perso la vita una bambina di 10 anni di Desenzano e una donna di 37, Anna Maria Zipponi di Sirmione. Feriti altri due minori (i figli della donna deceduta, di 7 e 10 anni) e una seconda donna a bordo, madre di Gaia. Alla guida dell’altro veicolo c’era un giovane albanese di 21 anni la cui posizione è al vaglio. L’impatto è stato talmente violento che la Punto è stata trovata riversa su un fianco a lato della strada e il suo motore è stato estroiettato ad alcune decine di metri dal luogo dello schianto. Oltre ai mezzi di pronto soccorso, sul posto sono intervenuti la polizia stradale e i vigili del fuoco di Brescia.

 


PER SAPERNE DI PIU'