Cronaca Italia

Inps, assegno di invalidità: se lo regalano tra loro? 17% di probabilità in più

Inps, assegno di invalidità: se lo regalano tra loro? 17% di probabilità in più

Inps, assegno di invalidità: se lo regalano tra loro? 17% di probabilità in più

ROMA – Inps, assegno di invalidità: se lo regalano tra loro? 17% di probabilità in più. Chi lavora all’Inps ha avuto, almeno fino al 2016, il 17% in più di possibilità di vedersi riconosciuto un assegno di invalidità rispetto a un altro dipendente impiegato altrove. Lo ha scoperto il sistema di verifiche interno all’Inps che ha calcolato una media dipendenti interno del 2,4% sul totale di percettori di assegno contro il 2% della media nazionale.

Per questo sono corsi ai ripari, confidando nel fatto, forse abbastanza fisiologico, che colleghi di una vita fossero diciamo così di manica larga nel valutarsi a vicenda. Così i medici ispettori Inps del sud sono stati spediti al nord e viceversa: i certificati che attestavano l’invalidità si sono miracolosamente dimezzati.

Per la precisione il 54% delle visite effettuate ha prodotto una revoca del sussidio perché, apparentemente, le condizioni di invalidità non sussistevano più. Nel Lazio sono stati interrotti il 62% dei trattamenti, in Emilia-Romagna e in Campania il 59%; nell’ufficio di Roma Eur ne sono saltati il 77%, a Viterbo sette su sette «aventi diritto» ora non hanno più quel diritto. In tutto i medici Inps arrivati da altre regioni hanno cancellato 328 trattamenti di invalidità dei loro colleghi, dato che a loro quegli sconosciuti devono essere sembrati sani come pesci. (Federico Fubini, Corriere della Sera)

To Top